Policy Privacy e Cookies Policy – Note Legali – Codice Deontologico –

Ci teniamo ai vostri dati sensibili!

Policy Privacy
Cookies Policy

1. Premessa:

Ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, l’amministratore di www.logopedista.org, in qualità di Titolare del trattamento, informa che il trattamento dei dati personali allo stesso forniti ed acquisiti, saranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa prevista dal premesso Regolamento nel rispetto dei diritti ed obblighi conseguenti.

2. Fonte dei dati personali:

la raccolta dei suoi dati personali viene effettuata registrando i dati da lei stesso forniti, in qualità di interessato, al momento di un contatto dalla sezione “contatti” e “l’esperto risponde” del sito in questione, oppure in sede prima di dell’inizio della terapia logopedica.

3. Finalità del trattamento:

I dati personali forniti sono necessari ai fini della conclusione e della gestione del rapporto di incarico professionale e per gli adempimenti di legge previsti;

I dati personali possono essere trattati per le seguenti finalità:

a. contatti dal sito www.logopedista.org;

b. ricerche e statistiche anonime dello studio logopedico della dottoressa Silvia Cerri;

c. alimentazione database del Portale del Logopedista;

d. gestione fatturazione;

4. Periodo di conservazione dei dati

La conservazione dei dati personali forniti avverrà per tutta la durata dell’incarico professionale conferito e per ulteriori anni 5.

5. Modalità di trattamento dei dati:

in relazione alle finalità descritte, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra evidenziate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

6. Facoltatività del conferimento dei dati:

il conferimento dei dati è facoltativo, ma in mancanza non sarà possibile attuare tutte le finalità sopra indicate.

7. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati:

i suoi dati personali potranno essere conosciuti esclusivamente dal titolare del trattamento e dagli incaricati del trattamento (come il commercialista, il gestore della fatturazione online, altre figure sanitarie che collaborano ai singoli casi, l’amministratore tecnico del sito web)

8. Diritti dell’Interessato:

la informiamo che il Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali conferisce agli Interessati la possibilità di esercitare specifici diritti, in base a quanto indicato agli artt. 11 e 12 del “GDPR”;

a. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile; dell’origine dei dati personali; delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato; dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

b. In relazione ai dati oggetto del trattamento di cui alla presente informativa all’interessato è riconosciuto in qualsiasi momento il diritto di:

– Accesso (art. 15 Regolamento UE n. 2016/679);

– Rettifica (art. 16 Regolamento UE n. 2016/679);

– Cancellazione (art. 17 Regolamento UE n. 2016/679);

– Limitazione (art. 18 Regolamento UE n. 2016/679);

– Portabilità, intesa come diritto ad ottenere dal titolare del trattamento i dati in un formato strutturato di uso comune e leggibile da dispositivo automatico per trasmetterli ad un altro titolare del trattamento senza impedimenti (art. 20 Regolamento UE n. 2016/679);

– Opposizione al trattamento (art. 21 Regolamento UE n. 2016/679);

– Revoca del consenso al trattamento, senza pregiudizio per la liceità del trattamento basata sul consenso acquisito prima della revoca (art. 7, par. 3 Regolamento UE n.2016/679);

– Proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali (art. 51 Regolamento UE n. 2016/679).

9. Data Protection Officer (art. 37 ss.) [Titolare e Responsabili del trattamento]:

il Data Protection Officer (responsabile della protezione dei dati personali – DPO), di cui alla presente Informativa, è Silvia Cerri, con sede in Roma, Via Fermo 11c. Il titolare, Silvia Cerri, ha designato quale Responsabile del trattamento, se stessa e Dario De Gese. Gli stessi sono responsabili del riscontro, in caso di esercizio dei diritti sopra descritti.

Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro si inviata a presentare eventuali richieste per l’esercizio dei premessi diritti nelle seguenti modalità:

– mediante comunicazione scritta da inviare a mezzo email a info @ logopedista.org – – lettera raccomandata a/r all’indirizzo della sede dello studio di logopedia.

Riferimento normativo direttiva europea 2009/136

Condizioni d’uso

Il presente sito Web è offerto da LogopedicaMente – della Dott.ssa Silvia Cerri, Via Fermo 11c (RM), Italia (di seguito definita “titolare”), P.IVA/C.F.: 13019520157 – iscritta all’albo dei Logopedisti TSRM con il nr. 17 ed alla Federazione Logopedisti Italiani con il nr. 2421

Utilizzando questo sito web acconsenti l’utilizzo dei cookies da parte del sito web.

Le informazioni non saranno condivise con terze parti senza il vostro consenso.

1. Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”); ciò accade perché sul sito web visitato possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, sono quei cookie che vengono impostati da un sito web diverso da quello che si sta attualmente visitando. I cookie sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server e di norma sono presenti nel browser di ciascun utente in numero molto elevato. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l’uso dei cookie, che in alcuni casi sono quindi tecnicamente necessari: a titolo esemplificativo, l’accesso all’home banking e le attività che possono essere svolte sul proprio conto corrente online (visualizzazione dell’estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.) sarebbero molto più complesse da svolgere e meno sicure senza la presenza di cookie che consentono di identificare l’utente e mantenerne l’identificazione nell’ambito della sessione. I cookie possono rimanere nel sistema anche per lunghi periodi e possono contenere anche un codice identificativo unico. Ciò consente ai siti che li utilizzano di tenere traccia della navigazione dell’utente all’interno del sito stesso, per finalità statistiche o pubblicitarie, per creare cioè un profilo personalizzato dell’utente a partire dalle pagine che lo stesso ha visitato e mostrargli quindi pubblicità mirate (c.d. Behavioural Advertising). I cookie possono essere permanenti (cookie persistenti) se rimangono sul computer finché l’utente non li elimina, oppure temporanei (cookie di sessione) se sono disattivati alla chiusura del browser. I cookie possono anche essere cookie di prime parti se impostati dal sito visitato, oppure cookie di terze parti se inseriti da un sito diverso da quello visitato. A seguito delle novità apportate dalla Direttiva 2009/136/CE sulla Privacy e le Comunicazioni Elettroniche, recepita dal D.Lgs. 28/5/2012, n. 69, ora è illegale utilizzare i cookie per raccogliere informazioni sugli utenti senza averne ottenuto prima il consenso.

2. Come utilizziamo i cookie?

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità del nostro sito, consentire all’utente di spostarsi agevolmente tra le pagine, ricordare le sue preferenze e per garantire all’utente un’esperienza di navigazione sempre ottimale. Alcuni di essi sono necessari per la navigazione nel presente sito web. Siamo alla ricerca di modi per migliorare la fruibilità del nostro sito web e, per tale scopo, è importante comprendere come gli utenti utilizzano il sito Web. I cookie aiutano inoltre a offrire all’utente un’esperienza migliore e più ricca; ad esempio, se trova qualcosa di interessante, è possibile che l’utente desideri segnalarlo su Facebook o Twitter e i cookie agevolano tale operazione. Al posto di un elenco molto lungo, classifichiamo i cookie utilizzati in base al tipo di impiego: Essenziali, Statistici, Funzionali e Tracciamento.

3. Cookie e loro funzionalità.

I cookie utilizzati nei nostri siti possono essere catalogati come segue (vedi la guida ai cookie redatta dalla ICC, International Chamber of Commerce):

a. Essenziali

Questi cookie sono essenziali per consentirti di navigare nel Sito e utilizzare tutte le funzionalità, come ad esempio l’accesso ad aree riservate del sito. La loro rimozione comprometterebbe non solo l’esperienza dell’utente sul presente sito web ma anche la capacità di eseguire determinate operazioni. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornirti alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Ai sensi della Direttiva dell’UE i cookie essenziali possono essere utilizzati anche senza consenso; tuttavia desideriamo fornire agli utenti tutte le informazioni a disposizione.

b. Statistici

I cookie Statistici raccolgono informazioni sulle modalità di impiego del sito Web da parte dell’utente, ad esempio: quali pagine vengono visitate con maggiore frequenza e gli errori che è possibile riscontrare. Questi cookie non memorizzano dati identificativi dei singoli visitatori, ma solo dati aggregati e in forma anonima. Tali cookie sono assolutamente anonimi e vengono utilizzati soltanto per aiutarci a migliorare il funzionamento del sito Web e a comprendere gli interessi degli utenti. Usiamo questi cookie per:– fini statistici, per capire come sono utilizzati i nostri siti– misurare la distribuzione delle nostre campagne pubblicitarie. Questi cookie possono essere di tipo permanente o temporaneo, di prime o terze parti. In sostanza, questi cookie raccolgono informazioni anonime sulle pagine visitate e i messaggi pubblicitari visualizzati.

c. Funzionali

I cookie Funzionali vengono utilizzati per fornire servizi o ricordare le impostazioni allo scopo di migliorare la visita e l’esperienza dell’utente sul sito. Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte dei visitatori (ad esempio il nome utente, la lingua o il Paese di accesso) e fornire funzionalità più personalizzate. I cookie di funzionalità possono servire anche per fornire servizi richiesti dall’utente, come l’accesso a un video oppure l’inserimento di un commento a un blog. Le informazioni utilizzate da questi cookie sono in forma anonima e non è possibile tracciare la navigazione degli utenti su altri siti. Usiamo questi cookie per:

– ricordare se un particolare servizio è già stato fornito all’utente

– migliorare l’esperienza generale nel sito ricordando le preferenze dell’utente.

Questi cookie possono essere permanenti o temporanei, di prime o terze parti. In sostanza, questi cookie ricordano le scelte individuali fatte dagli utenti per migliorare la loro esperienza di navigazione.

d. Tracciamento

I cookie di Tracciamento sono collegati ai servizi forniti da terzi, ad esempio i pulsanti “Mi piace” e “Condividi” “+1” e il monitoraggio dell’efficacia della pubblicità. Tali servizi vengono forniti da terzi in cambio del riconoscimento che il sito web è stato visitato dall’utente. Utilizziamo i cookie di Tracciamento per collegarsi ai social network come Facebook, i quali possono successivamente utilizzare le informazioni sulla visita dell’utente per inviare pubblicità mirate di altri siti Web. Utilizziamo Google Analytics per monitorare il livello di traffico ed aiutarci a fornivi un servizio migliore.

e. Pubblicitari

Questi cookie sono impiegati per limitare le visualizzazioni di un annuncio pubblicitario da parte dell’utente e per monitorare la distribuzione delle campagne pubblicitarie. I cookie pubblicitari sono utilizzati per gestire la pubblicità sul sito. I cookie pubblicitari sono collocati da soggetti terzi, come ad esempio inserzionisti e loro agenti e possono essere permanenti o temporanei. In pratica, si tratta di cookie legati ai servizi pubblicitari forniti da terzi sul nostro sito.

f. Altri cookie di soggetti terzi.

Su alcune pagine del nostro sito ci possono essere contenuti di servizi come YouTube o Facebook. Non controlliamo i cookie utilizzati da questi servizi, per cui invitiamo l’utente ad accedere al sito di questi soggetti terzi per le informazioni del caso.

4. Gestione e disattivazione cookie.

Puoi rifiutare di accettare i cookie da questo Sito in ogni momento semplicemente selezionando, su tuo browser, le impostanti che consentono di rifiutarli. La procedura varia leggermente rispetto al tipo di browser utilizzato. Per le istruzioni dettagliate, cliccare sul link del proprio browser.

Internet Explorer

Firefox

Google Chrome

Opera

Safari

Safari iOS (iPhone, iPad, iPod touch)

Puoi rifiutare i Flash Cookie utilizzando gli strumenti di gestione di Flash Adobe http://www.adobe.com/security/flashplayer. Se il browser utilizzato non è tra quelli proposti, selezionare la funzione “Aiuto” sul proprio browser web per informazioni su come procedere. Utilizzando il sito senza rifiutare cookie e tecnologie simili online, gli utenti acconsentono al ricorso a tali tecnologie da parte nostra per la raccolta e l’elaborazione di informazioni.

5. Modalità di notifica all’utente e di ottenimento del suo consenso.

Quando si visita per la prima il presente sito, viene visualizzato un avviso nella parte inferiore dello schermo per informare che utilizziamo i cookie descritti nella presente Policy. Il banner richiede all’utente se desidera ulteriori informazioni e contiene un collegamento per aprire la pagina corrispondente. Qualora si decida di ignorare la notifica e si continui a utilizzare il sito Web, memorizzeremo un cookie sul computer dell’utente per registrare tale scelta e la successiva navigazione del sito Web verrà considerata un consenso all’utilizzo dei cookie utilizzati sul sito Web in questione. Il banner di notifica non verrà visualizzato nuovamente sullo schermo alle future visite al sito Web, ma gli utenti hanno la possibilità di rimuovere i cookie in qualsiasi momento, attraverso le impostazioni del browser. Qualora si decidesse di rimuovere parzialmente o totalmente i cookie, è bene ricordare che l’utilizzo del sito Web può essere influenzato dalla rimozione dei cookie e, se il computer sul quale si disattivano i cookie è condiviso, tale rimozione influirà su tutti gli utenti che impiegano tale computer.

6. Dove è possibile trovare ulteriori informazioni sui cookie.

Garante per la Protezione dei dati Personali:

Garante della Privacy – link #01

Garante della Privacy – link #02

LogopedicaMente non è responsabile del contenuto di siti Web esterni di terzi che possono impostare o non impostare cookie.

Note Legali
Codice Deontologico

Il sito si rivolge a tutti coloro che necessitano di entrare in contatto con la Logopedista.

Il servizio via web non sostituisce il parere diretto dello specialista e non costituisce una visita medica a distanza.

In caso di patologie o disturbi conclamati è necessario consultare sempre il proprio medico di fiducia.

Le indicazioni fornite dagli esperti sono di carattere generale: cure e terapie personalizzate devono essere prescritte dal proprio medico curante.

Le richieste inoltrate per mezzo della sezione “contatti” oppure per mezzo della sezione “esperto risponde” potranno essere pubblicate se le stesse dovessero risultare di pubblica utilità ai lettori. Non verranno comunque divulgate email, cognomi o date di nascita dei richiedenti se non espressamente autorizzato dagli stessi.

Il presente sito appartiene alla Dott.ssa Silvia Cerri con sede in Roma – Via Fermo 11c

Il sito è finanziato principalmente da fondi privati ed in minima parte da pubblicità AdSense di Google.

La pubblicità è esplicitamente indicata con “Annunci Google”

E’ vietato commercializzare qualsiasi cosa venga prelevato dal sito web della Logopedista.

E’ vietato prelevare qualsivoglia contenuto di questo sito senza espressa autorizzazione.

Il webmaster è ET-Italia

APPROVATO DALLA F.L.I. IL 13.2.1999

TITOLO I – DISPOSIZIONI GENERALI


Art.1

Il presente Codice Deontologico comprende regole e principi di comportamento professionale del Logopedista, in ogni ambito e stato giuridico in cui questi operi, allo scopo di garantire l’erogazione di un servizio ad un ottimale livello qualitativo a favore del cittadino, nonché di tutelarlo nei confronti degli abusi e delle carenze professionali.


Art.2

I Logopedisti, siano essi liberi professionisti o dipendenti di Enti pubblici o privati, sono tenuti all’osservanza del presente Codice Deontologico.


Art.3

Ogni atto professionale o personale, anche se compiuto al di fuori dell’ambito lavorativo, che sia in contrasto con i principi qui di seguito indicati, verrà perseguito con le sanzioni disciplinari previste dalle leggi vigenti.


TITOLO II – COMPITI E DOVERI DEL LOGOPEDISTA


Art.4 – Obiettivi

Finalità dell’intervento logopedico è il perseguimento della salute della persona, affinché possa impiegare qualunque mezzo comunicativo a sua disposizione in condizioni fisiologiche. Nel caso di un disturbo di linguaggio e/o di comunicazione e/o da loro eventuali esiti, l’obiettivo sarà il superamento del disagio ad esso conseguente, mediante il recupero delle abilità e delle competenze finalizzate alla comunicazione o mediante l’acquisizione ed il consolidamento di metodiche alternative utili alla comunicazione ed all’inserimento sociale.

Art.5 – Oggetto

1. L’intervento del Logopedista è rivolto alla persona che ne avanza la richiesta in modo autonomo o per il tramite di chi ne tutela legalmente i diritti, senza discriminazioni di età, di sesso, di condizione socio-economica, di nazionalità, di razza, di religione, di ideologia, e nel rispetto, comunque della normativa vigente.

2. L’intervento del Logopedista può essere rivolto, oltre che alla persona, anche agli Enti o alle Istituzioni che ne richiedano la consulenza.

Art.6 – Aggiornamento professionale

1. Il Logopedista è tenuto a mantenere la propria competenza professionale ai livelli ottimali mediante idoneo aggiornamento nel campo della ricerca scientifica logopedica ed interdisciplinare, nonché professionale in risposta alle esigenze sociali; dovrà essere stimolata la capacità di autocritica delle proprie conoscenze teoriche, delle proprie capacità professionali e della propria condotta personale.

2. Qualora non abbia esercitato la professione per più di 4 anni, è consigliabile la frequenza di un corso di formazione professionale post-diploma, di seminari di aggiornamento mirati alle necessità professionali, o – in alternativa – ad un programma di frequenza di un tirocinio guidato, la cui attestazione dovrà essere sottoposta al parere vincolante della commissione scientifica dell’Ordine professionale.

Art.7 – Ambiti professionali1.

Gli ambiti di intervento del Logopedista sono rivolti:

a) al trattamento logopedico finalizzato alla cura dei disturbi del linguaggio e della comunicazione, così come specificato dalle competenze previste dal Profilo Professionale (D.M. 742/94), attraverso l’espletamento degli Atti specificati al successivo art.8;

b) alla didattica, in qualità di tutor per il tirocinio degli allievi logopedisti, di docente delle discipline logopediche, di relatore esperto della materia, di coordinatore tecnico-pratico di tirocinio dei corsi di Diploma Universitario di Logopedista;

c) alla ricerca scientifica;

d) alla direzione di servizi, dipartimenti, uffici o unità organizzative.

2. – Docenza

Il Logopedista è il docente elettivo delle discipline logopediche necessarie alla formazione di base in ambito universitario ed in ogni altra sede di riqualificazione e aggiornamento professionale. Il Logopedista presta la propria opera per la supervisione, in qualità di tutor, al tirocinio degli allievi logopedisti, offrendo loro un modello logopedico consono alla migliore qualità professionale in ottemperanza al presente Codice Deontologico; ricopre l’incarico di coordinatore tecnico-pratico e di tirocinio nei corsi di D.U. di Logopedista (previsto dall’art.1.8 lettera c) dalla tab. XVIIIter del D.M. 24 luglio 1996 ) applicando un modello organizzativo che consenta il raggiungimento degli obiettivi previsti dal corso di studi.

3. – Ricerca scientifica

a) Il Logopedista svolge attività di ricerca in ambito logopedico ed in ambito interdisciplinare, purché gli scopi dell’indagine siano in rapporto diretto con le finalità caratteristiche della Logopedia.

b) Nello svolgimento della ricerca deve essere mantenuto un comportamento individuale e professionale rispettoso dei diritti della persona, senza arrecare alcun danno alla salute.

c) Il consenso valido, esplicitato in forma scritta, con esauriente riferimento a tutte le informazioni ricevute, è la condizione preliminare indispensabile per l’espletamento della ricerca.

d) La gestione dei dati clinici, nel rispetto delle norme di legge in tema di segreto e riservatezza nel trattamento dei dati personali, è subordinata al consenso della persona oggetto della ricerca e della figura giuridica responsabile della tenuta e conservazione della documentazione clinica.

e) Ogni singola persona oggetto del programma di ricerca conserva il diritto ad interrompere la propria partecipazione in qualsiasi momento e senza alcun obbligo di giustificazione.4. – Direzione Il Logopedista può ricoprire posizioni organizzative che richiedono lo svolgimento di funzioni con assunzione diretta di elevata responsabilità come, ad esempio, la direzione di servizi, dipartimenti, uffici o unità organizzative di particolare complessità, caratterizzate da un elevato grado di esperienza e autonomia gestionale ed organizzativa.

Art.8 – Atti professionali

L’esercizio della professione si realizza secondo un rapporto di dipendenza, in ambito pubblico o privato, oppure di tipo libero-professionale; esso si attua con riferimento ad una esplicita diagnosi medica. L’assunzione in carico del paziente nella gestione terapeutica avviene in piena autonomia, sulla base delle competenze ed in conformità all’insieme degli atti professionali peculiari del Logopedista. L’esercizio della professione si attua mediante i seguenti interventi logopedici:

a) bilancio

b) consulenza / counselling

c) educazione / rieducazione / riabilitazione

d) monitoraggio

e) osservazione

f) programmazione del trattamento / intervento

g) prevenzione

h) revisione del programma di intervento

i) semeiotica

j) testatura

k) valutazione / verifica dell’efficacia del trattamento / della terapia

Art.9 – Cartella logopedica

1. La cartella logopedica è lo strumento fondamentale per la registrazione delle tipologie e metodiche di intervento, con attestazione della successione cronologica di ogni loro fase; ha la funzione di traccia di confronto e di verifica del lavoro svolto e degli obiettivi conseguiti, anche al fine di costituire documentazione formale del trattamento espletato.

2. Tale documento, che – ove elaborato presso Strutture ed Enti pubblici o privati – assume connotazione giuridica di cartella clinica, viene redatto e conservato in conformità alle disposizioni vigenti in tema di segreto professionale e di tutela della riservatezza dei dati personali.

TITOLO III – RAPPORTI PROFESSIONALI

Art.10 – Abilitazione all’esercizio della professione

Il Logopedista esercita l’attività professionale dopo il conseguimento del titolo di studio universitario abilitante e l’eventuale iscrizione all’apposito Albo. L’inosservanza di una delle suddette condizioni costituisce esercizio abusivo della professione.

Art.11 – Segreto professionale

Il Logopedista deve rispettare e mantenere il segreto in ordine ad ogni notizia riguardante le persone a cui il trattamento logopedico è indirizzato, non sussistendo alcuna occasione di deroga all’infuori di gravi e documentati motivi di ordine sociale e/o sanitario. La trasmissione di notizie segrete è limitato alla comunicazione indispensabile ai soggetti a loro volta tenuti all’obbligo di tutela del segreto.

Art.12 – Consenso informato

Il Logopedista non può espletare alcun atto professionale senza un valido ed esplicito consenso del paziente o dei suoi legali rappresentanti che deve conseguire ad una dettagliata informazione, adeguata alle capacità di comprensione ed ad ogni altro elemento utile a determinare la compiuta consapevolezza dei trattamenti da effettuare. La forma scritta, indicata nei casi di maggiore complessità o prevedibile durata delle cure, deve comprendere un’idonea documentazione dell’informazione somministrata e del rispetto dei tempi necessari al paziente per meditare sulle alternative e su tutti gli elementi che formano oggetto del consenso. Il Logopedista deve accertare la persistenza della continuità del consenso durante lo svolgimento delle cure ed attivarsi per ogni supplemento di informazione richiesto dal paziente, ponendo attenzione a non condurre alcun trattamento in difetto di inequivocabile adesione al proseguimento delle cure o in presenza di esplicito rifiuto.

Art.13 – Rapporti con il paziente

1. Il Logopedista deve impostare il rapporto con la persona che si affida alle sue cure su una base di reciproca fiducia e di rispetto; è suo compito creare le condizioni entro le quali concretizzare il contratto di cura, mediante una idonea informazione al destinatario circa il programma di intervento e gli obiettivi.

2. Il paziente ha diritto di conoscere l’entità dell’eventuale onere economico a suo carico a fronte del trattamento e le sedi in cui esso verrà condotto.

3. L’onorario previsto per le prestazioni logopediche che si svolgono in ambiente libero – professionale deve essere adeguato all’impegno professionale e non deve essere inferiore ai livelli minimi stabiliti periodicamente dalla Federazione Nazionale degli Ordini.

4. Il Logopedista può consigliare, motivandola esaurientemente, l’impostazione terapeutica a suo giudizio più consona alle esigenze del paziente senza obbligarvelo, provvedendo ad esporre le indicazioni e l’efficacia, fermo restando il dovere di garantire solo la qualità della prestazione e non il risultato.

5. Il Logopedista è tenuto a prestare il miglior trattamento disponibile alla persona in cura, nell’ambito della propria competenza professionale, ed ove necessario collaborare anche ad eventuali consulti di verifica del trattamento svolto con altri idonei professionisti.

6. Il Logopedista deve limitare o interrompere la propria attività professionale ove intervengano fattori di salute che non gli consentano di esercitare in modo ottimale la propria professione, sia sotto il profilo dell’efficienza, sia sotto quello del decoro.

7. Il Logopedista deve interrompere il trattamento logopedico qualora alla verifica non risulti sussistere il consenso della persona in cura o l’efficacia terapeutica; dovrà in tale ipotesi procedere alla rivalutazione delle linee di condotta ed al riottenimento del consenso del paziente.

Art.14 – Rapporti con i colleghi

1. Il Logopedista ha l’obbligo di riferire al Consiglio Direttivo dell’Ordine Professionale le ipotesi di esercizio abusivo della professione di cui venga a conoscenza nell’espletamento della propria professione, ferme restando le disposizioni di Legge in merito all’obbligo di comunicazione all’Autorità Giudiziaria da parte degli esercenti le Professioni Sanitarie.

2. Il Logopedista ha l’obbligo di riferire al Consiglio Direttivo dell’Ordine Professionale di ogni grave inosservanza dei principi etici rappresentati nel presente Codice di Deontologia da parte dei Colleghi di cui possa venire a conoscenza.

3.Il Logopedista non deve con giudizi o atteggiamenti personali, né per alcun motivo, censurare o screditare un Collega; allo stesso modo è vietata ogni forma di concorrenza che non sia quella ispirata a principi di ottimizzazione qualitativa delle prestazioni, bensì attuata sottraendo pazienti o incarichi di cura ad altro Collega.

4. Se un paziente espone la propria intenzione di cambiare Logopedista, il titolare del trattamento in atto dovrà agevolare il passaggio delle informazioni utili al nuovo professionista, salvo parere contrario del paziente stesso, astenendosi da atteggiamenti di rivalsa o di non collaborazione.

5. Ove un paziente dovesse decidere di avvalersi del trattamento presso due o più Logopedisti, dovranno essere chiaramente evitate le situazioni di incompatibilità o/e incongruenza tra i diversi metodi riabilitativi, con esplicitazione formale delle eventuali divergenze, da sottoporre, in caso di necessità di arbitrato, al parere del Consiglio Direttivo dell’Ordine Professionale.

6. Il Logopedista che ritenga motivatamente esaurito il proprio compito per limiti di competenza, deve indirizzare il paziente, dopo adeguata informazione in merito, ad altro Collega.

7. I Logopedisti che hanno maggiore competenza per anzianità professionale ed esperienza in ambiti logopedici specifici, assumono la responsabilità della formazione degli allievi Logopedisti e dei Colleghi agli inizi del percorso professionale.

8. La condivisione tra Colleghi delle esperienze professionali e dei risultati di ricerca e di validazione terapeutica è obbligo del Logopedista e favorisce l’evoluzione e la promozione della Logopedia.

Art.15 – Rapporti con altri professionisti

E’ auspicabile che il Logopedista, sia in regime di rapporto di lavoro dipendente, sia di natura libero-professionale, favorisca i contatti interdisciplinari con altri professionisti avendo come fine il perseguimento del benessere del paziente e l’ottimizzazione del proprio livello qualitativo professionale. I rapporti con altri professionisti sono impostati sul rispetto reciproco, sulla correttezza di comportamento professionale in ogni caso nel rispetto del diritto del paziente alla discrezione ed al segreto.

Art.16 – Rapporti con altre Istituzioni

I contatti professionali tra il Logopedista ed altri Servizi o Agenzie pubbliche o private sono regolati dai rispettivi contratti e regolamenti e nel rispetto delle norme di legge.

Art.17 – Rapporti con il pubblico

1. Il Logopedista deve rispettare i principi sociali, morali e legali della Società in cui esercita, riconoscendo che il discostarsi da tali principi può incidere sulla fiducia della pubblica opinione nella competenza del Logopedista e della sua Professione

2. Il Logopedista è tenuto al rispetto ed alla tutela della dignità e del decoro della professione, evitando in qualsiasi modo di:

a) esercitare atti e competenze professionali non di pertinenza logopedica;

b) subire condizionamenti professionali che ledano la propria autonomia ed il benessere del paziente;

c) favorire l’esercizio abusivo della professione;

d) collaborare con persone o Enti che praticano interventi illegali, inadeguati o coercitivi;

e) ricevere compensi derivanti da speculazione commerciale, di qualsiasi natura e provenienza, che attengano al proprio ruolo ed ambito professionale; sono ammessi contributi economici diretti o indiretti finalizzati alla ricerca scientifica ed alla diffusione della cultura logopedica;

f) trasferire o indurre al trasferimento di pazienti tra diverse strutture terapeutiche a fine di lucro;

g) attuare qualsiasi forma di pubblicità in contrasto con le norme vigenti.

TITOLO IV – NORME DI ATTUAZIONE

Art.18

L’osservanza delle norme contenute nel presente Codice di Deontologia è compito di tutti i Logopedisti , ed è sottoposta a vigilanza da parte dell’Ordine professionale nei termini consentiti dalla normativa vigente.

TITOLO V – SANZIONI DISCIPLINARI

Art.19

Visto il D.P.R. n.221 del 5 aprile 1950, le sanzioni disciplinari previste sono:

1) l’avvertimento, che comporta diffida a non ricadere nella mancanza commessa;

2) la censura, che comporta dichiarazione di biasimo per la mancanza commessa;

3) la sospensione temporanea dall’esercizio della professione per un tempo definito da uno a sei mesi;

4) la radiazione dall’Albo Professionale, in caso di reati previsti dal Codice Penale. Contro di esse può essere presentato appello nei termini previsti dalla normativa di legge, mediante ricorso ad una Commissione Disciplinare Regionale costituita su base elettiva e con sede presso l’Ordine Provinciale del Capoluogo di Regione.

TITOLO VI – NORMA TRANSITORIA

Art.20

E’ prevista la possibilità di revisione di tutte o di una parte delle norme sopra elencate, in adeguamento alle specifiche esigenze professionali, più in generale a quelle sociali, nonché alla normativa vigente.

Art.21

Tale compito è di competenza del Consiglio Direttivo, che potrà incaricare una o più persone esperte o istituire una commissione temporanea.

Art.22

Modifiche al presente Codice Deontologico potranno essere proposte su istanza degli Ordini Professionali e deliberate a maggioranza dal Consiglio Direttivo della Federazione Nazionale dell’Ordine.

Utilizziamo cookie anche di terze parti per offrirti una migliore esperienza di navigazione in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione del sito, acconsenti alla policy del sito stesso. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, i vostri dati personali saranno trattati secondo le modalità e nei limiti di cui all'informativa allegata Clicca qui per maggiori informazioni